Sabato 3 Febbraio 2018 – ore 20.45 – Palestra D’Oria, Ciriè (TO)

PVL Cerealterra Ciriè – Pallavolo Saronno 3-1

(25-23, 23-25, 25-12, 25-18)

PVL Cerealterra Ciriè: Calligaro 4, Bassani 17, Scarrone 12, Agosti 10, Aimone 7, Dogliotti 3, Sansanelli (L), Arnaud, Cena, Caianiello. NE Casale, Magnetti, Cocchia (L2).

Allenatore: Bertini. Assistenti: Gallo, Zanchetta.

Pallavolo Saronno: Della Pietra, Cafulli 13, Gaggini 10, Rigoni 6, Buratti 9, Falanga 8, Rudi (L), Coscione 5, Canzanella, Kely 4, Bisogno N.E. Scarpino, Guglielmo.

Allenatore: Leidi.

Ciriè (TO): A volte capita. Capita che una (ex) cenerentola, divenga principessa anche solo per una sera. E’ quanto accaduto alla PVL Cerealterra Ciriè, capace per una sera di superare in maniera netta la regina del campionato, quella Pallavolo Saronno che sembrava aver chiuso, qualche settimana fa, i discorsi per il primo posto di questo girone A della Serie B unica. D’altronde, una squadra costruita espressamente per la promozione, con giocatori del calibro di Spairani, Rigoni, Gaggini, Coscione, Canzanella (un vero lusso come “settimo”) e una abbondanza di soluzioni in ogni ruolo non può non recitare il ruolo di primadonna. Eppure qualche scricchiolio era giunto 2 settimana fa, alla ripresa del campionato, quando il Novi era riuscito nell’impresa di violare il PalaBiffi; il tie-break (vincente) e la successiva doppia sfida di coppa Italia contro Ongina avevano però riportato un’immagine vincente degli amaretti, e questa gara – seconda vs prima – assumeva un carattere da “mission impossible” per la PVL.

A farla diventare favola ci pensano però i blues, tutti, e i loro tifosi – numerosissimi – che hanno sostenuto Dogliotti e compagni dal primo all’ultimo punto, in una sfida che fin da subito è stata in equilibrio. Così primo e secondo parziale vanno rispettivamente ai padroni di casa e agli ospiti con il medesimo punteggio (25-23), rispettando le previsioni della vigilia. Dal terzo set invece, la magia si concretizza e tutto si fa “perfetto” in casa PVL, che sfoderano la migliore prestazione dell’anno in ricezione (bene Scarrone, benissimo Agosti; praticamente ignorato, e perfetto nei pochi interventi, Sansanelli) ma soprattutto una intensità nella difensiva da squadra oscar. Dogliotti è una presenza importante a muro e in attacco, ben supportato da Aimone, mentre Bassani, servito nei momenti clou dal solito ispirato Calligaro (che a fine gara meriterà il premio di MVP) alterna colpi di fioretto a quelli di sciabola. 25-12 e 25-18 sono i punteggi degli ultimi due parziali, praticamente a senso unico, che consegnano una splendida vittoria da 3 punti alla squadra del presidente Davide Casu. Commenta a fine gara coach Bertini:

Abbiamo avuto la fortuna – fortemente cercata –  di poter giocare in una condizione psico-fisica ottimale”  frutto di qualche forzatura ma anche della grande attenzione della società e della disponibilità di tutte le componenti. Credo che mai come stasera sia valsa la forza del gruppo, ovvero dei 14 giocatori che si allenano con grandissimo impegno. Avere una simile qualità di allenamento è l’elemento sostanziale e indispensabile per una simile resa in gara. Per questo vorrei complimentarmi e ringraziare tutti gli atleti, dal primo all’ultimo, nessuno escluso. Si meritano un simile risultato e questa posizione di classifica”.

Con questa splendida vittoria la PVL Cerealterra Ciriè mantiene infatti la seconda posizione in classifica a quota 31 punti (Saronno 35) ma le inseguitrici (Cuneo 30 e San Mauro 29) sono a brevissima distanza. La testa è già alla difficilissima trasferta di settimana prossima a Savigliano, “la partita più difficile dell’anno” la definisce lo staff ciriacese; ma la sensazione è che, da qui alla fine, sarà una entusiasmante corsa ad ostacoli.

 

Campionato Nazionale Serie B Maschile | Girone A | 14ma Giornata

Potrebbe anche interessarti